Il gioco della bandiera

Nel Draghistan si sta spargendo la consapevolezza di essere assediati e tormentati da un nugolo di mentitori nocivi e chiacchieroni. Si reagisce non partecipando alla balla elettorale. Da piccoli ci insegnarono che la democrazia è bella e si può votare i nostri rappresentanti. Poi ne hanno sfornato di esemplari tutti uguali, concordi nel defraudare i poveri cittadini del Draghistan, peraltro … Continua a leggere

Il NON VOTO è maggioranza nel Draghistan

Ancora una volta, anche le elezioni per rinnovare l’unico parlamento che non legifera, sono finite ma un dato è certo: il partito maggiore è quello del NON VOTO. Ora assisterete ai proclami di chi ha apparentemente vinto, chi ha perso, chi si consola con l’aglietto come diciamo a Roma che di papi si abituò a vederne morire e nascere tanti. … Continua a leggere

Autopsy Simulator

A giugno di quest’anno è uscito, a cura di Woodland Games, uno dei giochi più macabri di sempre: la simulazione di un laboratori odi autopsie. Per 25 euro potrete immergervi nell’odoraccio di formaldeide e sezionar cadaveri. Se avete lo stomaco forte. A me fa un po’ schifo ma tant’è. Non disponibile nella nostra lingua, questo horror ci spinge a cercare … Continua a leggere

Scegliere il modulo in Trophymanager

Importante? No: fondamentale. Ci sono due alternative: lo decidete in base ai calciatori che avete…. Oppure, e questo ho fatto io, lo scegliete per poi cercare i calciatori adatti. Chiaramente dovrete avere il denaro sufficiente per poi comprarli. Io mi sono liberato di una decina di brocchi, anche dotati di cinque stellette di valutazione, per poi prendere tre centrali difensivi … Continua a leggere

La cerimonia preferita nel Draghistan: votare

Proprio così, care pecorelle pluri-siringate del Draghistan: dovete votare per concedere la delega che tanto bramano i servi sciocchi e corrotti del regime. Dovete votare. Io non lo farò. E sapete perché? Ricapitoliamo. sono nato nel lontano 1963 e da allora,  i gestori del regime hanno semplicemente segnato la mia vita. Per un fatto fortuito, non ho partecipato alla naja … Continua a leggere

I giochi calcistici che non esistono

Articolo che produrrà molte critiche, lo so. Da appassionato di manageriali calcistici, mi rivolgo sempre più spesso allo stra-giocato Trophymanager e con poche alternative. non mi convince per nulla la categoria, Hattrick in testa. Certo ,giochi gratuiti ma non basta. Da giocare in singolo c’è ben poco. Football Manager 2024 è un discreto prodotto e nulla più. Meglio la parte … Continua a leggere

Una notte videogiocando

Alla mia età, le notti bianche mentre videogioco sono molte. Mia moglie russa tranquilla ed io, alla luce del mio studiolo, mentre ho i browser puntati su Ogame e Trophymanager, provo qualche gioco che non ho avuto il tempo di recensire. La mia è passione pura dato che sono troppo pigro per aprire un canale sul Tubo e quindi non … Continua a leggere

Helldivers 2, sparatutto spaziale così così

Harrowead Game Studios ha rilasciato, a febbraio scorso, questo sparatutto che Steam offre a circa 40 euro, non poco. Quindi, leggete bene prima di acquistarlo. La trama ci porta a far parte di una super squadra chiamata Super Terra per combattere contro i nemici cattivi in un’altra galassia. Insomma, uno sparatutto cooperativo in terza persona dove utilizzare varie armi contro … Continua a leggere

Scholar’s Mate ovvero perché i manicomi abbandonati fanno paura

Jandusoft ci ricorda come mai gli ospedali psichiatrici abbandonati facciano così paura. Questo gioco lo potete scaricar da Steam al piccolo prezzo di una decina di euro ma non è localizzato in italiano. Una mania, ormai ,nel mondo dei videogame. Se non capisci la lingua d’Albione, potrai avere paura solo tramite immagine e suoni. Un bel problema. Bene, sappiate che … Continua a leggere

Le riviste per videogame si sono quasi estinte e sti cazzi

  Rimasta solo The Game Machine che mi pare pubblichi sì e no un numero goni due mesi. Erano in molte. mi ricordo Giochi per il mio computer, K, PC Ultra e tante altre. Non ci sono più e sapete perché? La colpa è proprio di questa macchina infernale che è internet. Ora vi piace leggere blog (poco peraltro) e … Continua a leggere